Ultima modifica: 28 Ottobre 2016
Circolari > Circolari Docenti > Organico potenziato: chiarimenti

Organico potenziato: chiarimenti

Modalità rendicontazione ore organico di potenziamento

Melegnano, 28 ottobre 2016

Prot. n.99

 

AI DOCENTI

AL DSGA

 

OGGETTO: Rendicontazione da parte docenti ore organico potenziato

 

A seguito dell’approvazione del Consiglio di Istituto  del PTOF 2016-19 , avvenuta in data 25 ottobre 2016, del piano attività 2016-17 e delle comunicazioni già effettuate ai collegi docenti del 1 settembre, 27 settembre e 18 ottobre 2016, atteso che a livello gestionale non esiste una rigida separazione tra posti comuni e posti di potenziamento, ritengo sia utile chiarire alcuni aspetti relativi alla tipologia di posto occupato dai docenti, anche sulla base della nota Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 19002 del 18 ottobre 2016 dell’USR Lombardia.

Il posto di potenziamento si qualifica come tale quando viene destinato, in tutto o in parte, allo svolgimento di attività non previste dal curricolo ordinamentale, a prescindere dal fatto che il posto stesso appartenga al contingente dei posti di organico di diritto o di potenziamento.

Secondo la nota del 5 settembre 2016, DPIT 2852,  “Non esiste distinzione contrattuale tra docenti curricolari e docenti di potenziamento […] Si aprono nuovi scenari che possono consentire anche ai docenti individuati su posti di potenziamento di svolgere attività di insegnamento […] Docenti finora utilizzati solo per l’insegnamento curricolare possono occuparsi, in tutto o in parte, di attività di arricchimento dell’offerta formativa”.

Qualora al docente vengano assegnate, in tutto o in parte, attività di carattere curricolare, il relativo posto – o la quota oraria – non viene più gestito come “potenziamento”.

Viceversa, qualora al docente vengano assegnate, in tutto o in parte, attività di caratterenoncurricolare, il relativo posto – o la quota oraria – deve essere gestito come “potenziamento”.

Pertanto, quel che rileva al fine della definizione di “posto di potenziamento” non è la tipologia del posto stesso, ma la funzione svolta dal docente, a seconda che egli svolga o meno attività non previste dal curricolo ordinamentale.

Per una corretta rendicontazione interna delle ore effettuate dai docenti per la quota che loro compete di attività di potenziamento, per ogni attività svolta, sia a scuola che in altra sede, sarà indispensabile una compilazione settimanale di opportuna rendicontazione, riportante come minimo:

  • Data dell’attività
  • Ore impegnate
  • Descrizione dell’attività svolta

Il modello da utilizzare dal 2 novembre 2016 per tale verbalizzazione è a disposizione sul sito dell’istituto e deve essere archiviato, settimanalmente, nell’opportuno raccoglitore che sarà predisposto in Vicepresidenza.

Sarà mia cura personale, visionare e vidimare mensilmente la rendicontazione delle attività effettuate.

Quanto sopra assume ulteriore importanza e rilievo tenendo conto che, nel caso di visite ispettive da parte dei NEV e di controlli da parte dei Revisori dei conti, le rendicontazioni in oggetto saranno prese in considerazione .

Ringrazio per la consueta collaborazione e resto ovviamente a disposizione per chiarimenti in merito.

 

                                                                IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                 Prof.Marco De Giorgi

            ( firma autografa sostituita a mezzo stampa,ai sensi dell’art. 3, comma 2 del D.L.vo n. 39/1993)

99-rendicontazione_potenziamento




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi