Ultima modifica: 12 Marzo 2020
Circolari > Circolari Docenti > Emergenza coronavirus: DPCM 11 MARZO 2020

Emergenza coronavirus: DPCM 11 MARZO 2020

DPCM 11 marzo 2020

Melegnano, 12 marzo 2020

Prot. n. 302

 

Ai/alle docenti

Agli studenti

Ai genitori

Al Personale

 

Oggetto: Emergenza Coronavirus DPCM 11 marzo 2020

 

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato nella serata dell’11 marzo 2020 ulteriori restrizioni per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19. Si riassumono di seguito le principali prescrizioni in riportate  nel DPCM 11 marzo 2020 :

  • Sono sospese fino al 25 marzo tutte le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività.
  • Rimarranno chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti).
  • Resteranno aperte, invece, le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie, purchè sia  garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  • Il DPCM dell’11 marzo 2020 sospende anche le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  • E’ consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, e restano aperti, altresì, gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  • Resteranno garantiti, sempre nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi, e l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.
  • Le Pubbliche Amministrazioni si sono attivate per favorire lo svolgimento delle prestazioni lavorative attraverso forme innovative di lavoro agile e smart-working

                                                                                          

Il nuovo intervento non si esprime esplicitamente relativamente  all’ambito scuola e istruzione, quindi restano in essere le norme già varate, ossia sospensione delle attività didattiche sino al 3 aprile 2020  e garanzia della apertura dell’istituzione stessa con la presenza del Dirigente scolastico, DSGA, personale amministrativo e tecnico e collaboratori scolastici.

 

 

Augurando a tutti un caloroso  buon lavoro a distanza ed a scuola, il sottoscritto resta a disposizione per qualsiasi chiarimento.

 

                                                                                   Il Dirigente Scolastico

                                                                                       Prof. Marco De Giorgi

                                                                      firma autografa sostituita a mezzo stampa,

                                                                ai sensi dell’art. 3, comma 2 del D.L.vo n. 39/1993

302 Emergenza Coronavirus DPCM 11 marzo 2020

DPCM_20200311