Ultima modifica: 20 Marzo 2021
Circolari > Circolari Docenti > 25 marzo 2021 – Dantedì 

25 marzo 2021 – Dantedì 

25 marzo 2021 – Dantedì 

Melegnano 19 marzo 2021

C.I N.231

 

Al Personale Docente

Ai/alle docenti

Ai/alle studenti

Al personale ATA

Alle famiglie

 

Oggetto: 25 marzo 2021 – Dantedì 

 

In vista delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta nel 1321, è stato istituito dal Consiglio dei ministri e ministre il Dante Dì, nella data del 25 marzo, considerato dai dantisti e dantiste il giorno dell’anno in cui inizia il viaggio oltremondano raccontato dal poeta nella Divina Commedia. Per tutto l’anno si terranno celebrazioni ed eventi, sia in presenza, nel rispetto delle norme per l’emergenza sanitaria, sia a distanza.

Anche la nostra scuola vuole unirsi al coro dell’importante ricorrenza: si propone alle classi che lo vorranno, dal biennio al triennio, nessuna esclusa, di dedicare un’ora di lezione, nella giornata di giovedì 25 marzo, declamando i versi del XXVI canto dell’Inferno, il canto di Ulisse, in modo particolare i versi 85-142, che contengono l’imperativo etico del richiamo a considerare la nostra semenza e a non viver – oggi più che mai – come bruti, ma a seguire virtute e canoscenza.

La Divina Commedia è quanto di più prezioso il poeta toscano ci ha lasciato in eredità, fonte inesauribile di riflessioni e specchio delle nostre esistenze, una poesia che parla a intere generazioni, travalicando i secoli e non perdendo mai la sua forza profetica e la bellezza delle sue storie.

 

 

Si condividono anche i seguenti materiali per eventuali approfondimenti:

 

 

Auguriamo a tutti e tutte un buon Dantedì, oggi e sempre, con le parole di un appassionato lettore della Commedia, Jorge Luis Borges: «Nessuno ha il diritto di privarsi della gioia della Commedia, della gioia di leggerla in modo genuino… all’inizio dobbiamo leggere il poema di Dante con la fede di un bambino, abbandonarci ad esso; ed esso ci accompagnerà per tutta la vita. Sono tanti anni che la Commedia mi accompagna, e so che se la leggerò domani vi troverò cose che finora non ho visto. So che questo libro durerà ben oltre la mia veglia e le vostre veglie».  

 

Il Dirigente Scolastico

                                                                                   Prof. Marco De Giorgi

(Firma autografa sostituita a mezzo stampa

                          ai sensi dell’art.3, comma 2 del D.Lgs. n.39/1993)