Ultima modifica: 27 Aprile 2017
Circolari > Circolari Docenti > Prove INVALSI di matematica e italiano per le classi seconde

Prove INVALSI di matematica e italiano per le classi seconde

prove INVALSI di matematica e italiano per le classi seconde

Melegnano, 27 aprile 2017

Prot. n. 349

AI GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI SECONDE DELL’ISTITUTO
AGLI ALUNNI DELLE CLASSI SECONDE DELL’ISTITUTO
AI DOCENTI DI ITALIANO E MATEMATICA DELLE CLASSI SECONDE
Oggetto: prove INVALSI di matematica e italiano per le classi seconde
L’istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione (INVALSI) su mandato del MIUR (direttiva 88 del 12/10/2012) ha avviato le procedure per la realizzazione della rilevazione degli apprendimenti degli studenti per l’a.s. 2014/2015 nell’ambito del Servizio Nazionale di Valutazione (SNV).

Le prove riguarderanno gli apprendimenti di Matematica e Italiano degli studenti di tutte le classi seconde delle Scuole Secondarie di secondo grado e si svolgeranno

MARTEDI’ 9  MAGGIO 2017

Le prove, elaborate da gruppi di esperti, hanno le seguenti caratteristiche:

per MATEMATICA la prova per  verificare  le conoscenze e le abilità nei sotto ambiti disciplinari di numeri, spazio e figure; dati e previsioni, relazioni e funzioni,
i testi delle prove sono uguali per tutte le classi,
le prove saranno somministrate contemporaneamente in tutte le classi seconde,
ogni prova avrà la durata di 90 minuti,
ogni studente sarà identificato attraverso un codice.

·         per ITALIANO una prova finalizzata ad accertare la capacità di comprensione del testo e le conoscenze di base della struttura della lingua,

Al fine di ottenere l’attendibilità dei dati,  le prove dovranno essere svolte individualmente e senza alcun aiuto.
I docenti delle discipline coinvolte sono pregati di prendere visione del quadro di riferimento, disponibile sul sito dell’Istituto.
I medesimi docenti di volta in volta informeranno gli studenti sulle istruzioni relative al protocollo di somministrazione delle prove.
Agli studenti viene richiesto il massimo impegno nello svolgimento della prova.
                                                                                                                            
                                                                                                                    IL DIRIGENTE SCOLASTICO                                                                                                                                                                                     prof. Marco  De Giorgi