Ultima modifica: 12 Marzo 2020
Circolari > Circolari Docenti > Didattica a distanza:nuove indicazioni

Didattica a distanza:nuove indicazioni

Didattica a distanza

Melegnano, 12 marzo 2020

 

C.I.. n. 304

 

Al personale docente

Ai genitori

Agli studenti

 

Oggetto: Ulteriori chiarimenti relativamente alla didattica a distanza

 

E’ intenzione dello scrivente stilare con la collaborazione dell’animatore digitale prof. Bernazzani e della referente della digitalizzazione dell’Istituto prof.ssa Goi. un regolamento ufficiale relativamente alla didattica a distanza.

 Gli obiettivi del  regolamento saranno i seguenti:

  1. garantire, almeno in parte, la continuità del processo educativo e di apprendimento, favorendo la assunzione di responsabilità da parte di ogni studente sul proprio processo di apprendimento , nella consapevolezza che, comunque, la didattica a distanza non può sostituire la relazione indispensabile che si instaura in un processo di insegnamento/apprendimento
  2. uniformare il più possibile comportamento dei docenti e studenti, offrendo le medesime opportunità a tutti gli studenti in questo delicato momento che sta vivendo il nostro paese tenendo ben presenti le difficoltà dovute alla sospensione delle attività didattiche
  3. garantire agli studenti modalità di valutazione il più possibile omogenee sul processo di apprendimento che , tenendo conto delle competenze conseguite attraverso il processo di insegnamento a distanza , possa consentire di tenere sotto controllo il proprio andamento didattico.

Considerate però, alcune problematiche emerse anche in data odierna, ritengo opportuno , da subito, ad integrazione di quanto indicato nella circolare n.301,  procedere a fornire le indicazioni operative di seguito riportate.

Vista la fase sperimentale e di assoluta emergenza, si invitano i docenti prioritariamente a

  • mantenere un contatto costante con i propri alunni;
  • segnalare alla Dirigenza l’eventuale assenza prolungata di studenti dalle attività proposte;
  • nel limite delle risorse personali disponibili, attivare collegamenti on line con la classe;
  • incentivare modalità di videoconferenza per gruppi di studenti che possano interloquire con il docente;
  • moderare la quantità di contenuti Sarebbe auspicabile e gradita la programmazione settimanale con un potenziamento/incremento delle ore di didattica in modalità sincrona (videoconferenza), per rendere gli studenti, componenti attivi e partecipativi di una comunità educante

Per evitare la sovrapposizione di corsi on-line e per favorire l’organizzazione familiare di docenti e studenti, i coordinatori di classe dovranno , sentiti i colleghi, coordinare le attività on line e omogeneizzare le piattaforme utilizzate non utilizzando più di due piattaforme per ogni classe.

L’utilizzo di piattaforme diverse all’interno della classe potrebbe, infatti, creare problemi fra gli studenti costretti ad operare su più ambienti. E’ bene che ogni consiglio di classe individui al massimo due ambienti nei quali operare. Si consiglia l’utilizzo prioritario, ad esempio,  di questi ambienti

  • Ambiente google suite
  • Webmex meeting
  • Skype
  • Microsoft Teams

Si fa presente l’obbligo per i docenti di riportare quanto svolto e/o assegnato sul Registro elettronico, che costituisce la modalità primaria della comunicazione istituzionale scuola /famiglia.

Si consiglia di fissare un termine massimo di quattro ore giornaliere dalle 9,00 alle 13,00 dal lunedì al venerdì per le modalità di erogazione delle lezioni a distanza.

Non è necessario sovraccaricare gli studenti, che nelle restanti ore potranno dedicarsi alla rielaborazione dei contenuti e al lavoro autonomo.

Le attività andranno coordinate possibilmente seguendo l’orario delle lezioni settimanali nella fascia oraria sopra indicata.

Ogni studente deve essere  sollecitato a partecipare alle attività che saranno indicate e presentate negli ambienti di lavoro utilizzati. Per questo è importante il coordinamento e la collaborazione scuola-famiglia.

Si ribadisce che l’impegno,la partecipazione anche on line, il rispetto delle scadenze nell’eseguire le attività assegnate da parte degli studenti, nei modi e tempi che i docenti riterranno più idonei, costituiranno elementi di valutazione in sede di scrutini finali.

Le indicazioni di lavoro, trasmesse alle classi dai docenti devono essere rispettate, rappresentando una consegna di lavoro che sarà verificata dai docenti, come sarebbe accaduto nella normale attività didattica in presenza.

Gli studenti sono tenuti a mettere in atto le disposizioni dei propri docenti e a svolgere i compiti loro assegnati.

In presenza di comportamenti irrispettosi  da parte degli studenti durante le attività on line, il docente può procedere ad irrogare le eventuali sanzioni ritenute necessarie,  relativamente al comportamento, avvisando ovviamente la famiglia e la scrivente dirigenza dei provvedimenti adottati.

In caso di difficoltà tecniche , ( problemi di connessione, mancanza di dispositivi individuali) è bene che lo studente informi subito il proprio docente o coordinatore di classe per poter predisporre procedure alternative.

Con quanto sopra indicato confido di aver adeguatamente chiarito almeno parte delle perplessità emerse in questo periodo emergenziale e resto ovviamente a disposizione per ogni chiarimento ulteriore.

 

                                                                                          Il Dirigente Scolastico

                                                                                       Prof. Marco De Giorgi

                                                                      firma autografa sostituita a mezzo stampa,

                                                                ai sensi dell’art. 3, comma 2 del D.L.vo n. 39/1993

304 Didattica_a_distanza