Ultima modifica: 10 Ottobre 2020
News > News A.T.A. > Indicazioni ATS MILANO per COVID

Indicazioni ATS MILANO per COVID

Indicazioni anti Covid ATS Milano

Melegnano 10  ottobre 2020   

C.I. 45

AI DOCENTI

AL PERSONALE ATA

AL DSGA

Oggetto: INDICAZIONI E CHIARIMENTI ATS MILANO SUI COMPORTAMENTI DA TENERE

Alla luce del quadro epidemiologico complessivo dei casi Covid sul territorio,  ATS Milano, ha  ritenuto importante richiamare l’attenzione delle scuole alla costante verifica dell’attuazione dei protocolli di contenimento all’interno delle strutture.

In queste prime settimane di ripresa delle attività didattiche, ATS ha  rilevato una attiva partecipazione del mondo scuola al tema della prevenzione e un’ottima collaborazione che  ha consentito ad ATS di gestire i casi Covid che si sono verificati con sufficiente tempestività e accuratezza.

Tuttavia ATS RITIENE NECESSARIO puntualizzare alcuni aspetti che possono rappresentare punti critici nel contenimento del rischio e, di riflesso, nelle attività di contact tracing a seguito di casi Covid in alunni o docenti:

  • Se il docente durante le lezioni rispetta il distanziamento e utilizza sempre la mascherina non è contatto di caso di alunno positivo e gli alunni non sono contatti se è il docente ad essere positivo (ovviamente ci sono eccezioni nelle comunità infantili, nidi e scuola infanzia, in cui  è problematico rispettare il distanziamento ed evitare il contatto diretto con i bambini).
  • Se il docente abbassa la mascherina, diventa contatto di caso di alunno positivo e gli alunni sono contatti se è il docente ad essere positivo.
  • Ricordo agli operatori (docenti e personale tutto) il rispetto del distanziamento e l’uso della mascherina durante le riunioni o la permanenza nei locali es. la sala professori.
  • Si evidenzia che contatti ravvicinati, prolungati e senza mascherina nelle occasioni conviviali (es. pausa caffè, pranzo) possono rappresentare elementi critici e far scattare la misura della quarantena
  • In genere i compagni di classe di alunno positivo vengono messi in quarantena.
  • ATS ha rilevato in diverse classi della Provincia, casi Covid secondari che dimostrano la necessità della quarantena per le classi in cui era presente un alunno positivo nelle 48 ore precedenti l’effettuazione del tampone o l’inizio dei sintomi.
  • La regola della separazione delle classi, e della “bolla” per servizi educativi e scuola dell’infanzia, è una delle misure più importanti per ridurre il rischio di diffusione del contagio e limitare l’impatto dei provvedimenti restrittivi; se non viene rispettata, comporterà una quarantena allargata a più classi o sezioni.

ATS chiede inoltre collaborazione per sensibilizzare tutti, alunni ed operatori, ad alcune regole molto importanti:

  • Quando una persona ha effettuato un tampone, in attesa dell’esito, NON deve recarsi a scuola e deve rimanere in isolamento al proprio domicilio.
  • Quando una persona ha sintomi sospetti al domicilio NON deve recarsi a scuola e deve riferirsi al proprio Medico curante.”

Da quanto sopra riportato emerge la necessità per gli operatori della nostra comunità educante di continuare assolutamente a comportarsi seguendo attentamente  tutte le regole che abbiamo ampiamente spiegato ed inserito nel Protocollo di Sicurezza Covid adottato dal nostro Istituto.

Chiunque venisse a conoscenza di eventuali infrazioni o comportamenti difformi è gentilmente pregato di avvisare la scrivente Dirigenza che è responsabile in toto della sicurezza dei propri dipendenti e di quella dei fruitori del sevizio di istruzione offerto dal nostro istituto.

Il Dirigente Scolastico

  Prof. Marco De Giorgi

(Firma autografa sostituita a mezzo stampa

    ai sensi dell’art.3, comma 2 del D.Lgs. n.39/1993)

45 Indicazioni COVID ATS